Sindrome di Aicardi

Sito ufficiale dell'associazione italiana

Cinzia Cotza

NATA IL 5 MARZO 1999 VOLATA IN CIELO IL 11 FEBBRAIO 2013

  Cinzia e Rebecca

Il mio nome è Cinzia Cotza, e sono nata a Cagliari il 5 marzo 1999. Il nome dei mieri genitori è Roberto e Maria, ed io sono la secondogenita. Mia sorella Simona è nata il 13 febbraio 1966 e purtroppo dopo due mesi di vita è volata in cielo a causa di una malformazione intestinale.
Dopo 3 anni sono nata io tramite taglio cesareo alla 36esima settimana; la sindrome di Aicardi mi è stata diagnosticata soltanto al terzo mese di vita dopo aver avuti i primi attacchi convulsivi; ho quindi seguito un ciclo di ACTH; la terapia successiva è stata a base di Sabril e Rivotril fino all'età di 3 anni. Attualmente la mia terapia si basa su Sabril e Lamictal, e riesco a tenere "quasi" sotto controllole mie convulsioni.
Nonostantetutte le difficoltà, sono una bambina felice perchè i miei genitori mi adorano e mi considerano la loro "principessa" !!!

 

 

Poesia dedicata a Cinzia

Se mi ami non piangere!

 Se mi ami non piangere!
Se tu conoscessi il mistero immenso del cielo dove ora vivo,
se tu potessi vedere e sentire quello che io vedo e sento
in questi orizzonti senza fine,
e in questa luce che tutto investe e penetra,
tu non piangeresti se mi ami.
Qui si è ormai assorbiti dall’incanto di Dio,
dalle sue espressioni di infinità bontà e dai riflessi della sua sconfinata bellezza.
Le cose di un tempo sono così piccole e fuggevoli
al confronto.Mi è rimasto l’affetto per te:
una tenerezza che non ho mai conosciuto.
Sono felice di averti incontrato nel tempo,
anche se tutto era allora così fugace e limitato.
Ora l’amore che mi stringe profondamente a te,
è gioia pura e senza tramonto.
Mentre io vivo nella serena ed esaltante attesa del tuo arrivo tra noi,
tu pensami così!
Nelle tue battaglie,
nei tuoi momenti di sconforto e di solitudine,
pensa a questa meravigliosa casa,
dove non esiste la morte, dove ci disseteremo insieme,
nel trasporto più intenso alla fonte inesauribile dell’amore e della felicità.
Non piangere più, se veramente mi ami!